Attacchi di panico

Gli attacchi di panico sono una delle patologie più diffuse e, al tempo stesso, più misteriose nel panorama della psicologia. Nonostante i sintomi siano evidenti, e la malattia facilmente riscontrabile in chi ne soffre in modo cronico, le cause sono invece sconosciute: in merito, infatti, esistono solo una serie di teorie legate al funzionamento di alcuni meccanismi del cervello e, dunque, ad una predisposizione di carattere genetico.
Cosa sono gli attacchi di panico

Un attacco di panico è un momento particolarmente spiacevole da vivere per qualsiasi individuo, anche per chi ne soffre in modo sporadico. Tali attacchi arrivano improvvisi ed annunciati da una sensazione di travolgimento, che in pochi secondi causa una reazione psico-fisica che manda in confusione l'individuo. Il sopraggiungere di un'intensa ed immotivata paura, infatti, induce il cervello a rilasciare sostanze chimiche che attivano nel corpo una sorta di reazione automatica al pericolo imminente: i muscoli entrano in tensione, il corpo si irrigidisce ed il cuore, dopo un blocco momentaneo, comincia a pulsare velocemente. Il risultato è una sensazione di vertigine che, non a caso, può essere confusa con un attacco cardiaco.
Le differenze fra disturbi d'ansia e attacchi di panico
Proprio per la difficoltà nell'individuarne le cause, va fatta una precisazione sugli attacchi di panico: nonostante gli effetti provati siano gli stessi, essi devono essere distinti dai semplici disturbi d'ansia che, a causa dello stress, possono colpire chiunque. Gli attacchi di panico infatti, al contrario delle crisi momentanee, si manifestano frequentemente e non sono legati a momenti di particolare ansia o stress dell'individuo: colpiscono in qualsiasi istante della giornata, senza un motivo particolare. Proprio per questo motivo, si tende a distinguere il panico causato da situazioni d'ansia, a quello che invece colpisce i soggetti a causa di meccanismi mentali sconosciuti. Nel secondo caso, infatti, si tratta di una vera e propria patologia riconosciuta dalla medicina.
Le conseguenze degli attacchi di panico
Anche se un attacco di panico dura solo pochi secondi, lo stato di confusione mentale fa sembrare questo lasso di tempo decisamente più lungo e, di conseguenza, più difficile da affrontare sia a livello mentale che fisico. Ma le conseguenze degli attacchi di panico sono devastanti soprattutto durante i momenti in cui essi non si presentano: il soffrire di questo tipo di attacchi, infatti, spinge l'individuo a vivere la propria giornata con la paura costante di essere sopraffatto dal panico in qualsiasi momento. Un problema che distrugge la vita sociale, e che causa tantissimi danni anche a livello professionale. Lo stress accumulato durante l'intera giornata, dunque, aumenta la probabilità che il panico prenda il sopravvento sul soggetto.
Le cause degli attacchi di panico
Secondo recenti teorie formulate dagli psicologi, gli attacchi di panico sarebbero causati da due elementi: uno scorretto funzionamento di alcuni collegamenti neuronali, dovuti probabilmente ad un fattore genetico, e una particolare attività di una speciale zona del cervello, che teoricamente conserverebbe il patrimonio genetico condiviso da tutta l'umanità. Ovvero la paura ancestrale di forme o situazioni che ricorderebbero all'essere umano una situazione di pericolo vissuta dai propri antenati primitivi. Trattandosi di argomenti molto complessi e non sempre condivisi in ambito scientifico, risulta davvero difficile stabilire con certezza la causa degli attacchi di panico.
Cosa fare durante un attacco di panico
Gli individui che soffrono di ripetuti attacchi di panico dovrebbero imparare ad allenare il cervello a pensare positivo, soprattutto nel momento in cui si sente l'arrivo del panico. Svuotare la mente dalla negatività, insieme ad una corretta tecnica di respirazione, può aiutare a diminuire la violenza degli attacchi di panico.

Sito creato e di proprietà di Evo Sistemi di Cirone Simone - Via del minatore n° 8 - 06100 - Perugia - P.Iva 02949240549 C.Fis CRNSMN76M28D653B info@evosistemi.com NOTA BENE: Evo Sistemi si occupa solo di creazione di siti web e non si occupa di psicologia.Tutte le consulenze saranno effettuate da Psicologi iscritti all'albo. La Evo Sistemi non è responsabile delle consulenze erogate da tali psicologi. Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati di altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.